Come scoprire se un’azienda è affidabile: il Report Azienda

64

Tutte le aziende possiedono determinate caratteristiche, che a loro volta delineano il livello di affidabilità.

Purtroppo, al giorno d’oggi esistono numerose aziende dalla scarsa solidità e poco serie. Il che ci lascia spesso interdetti, specialmente nei casi in cui si stesse pensando di intraprendere una partnership. Di conseguenza, scoprire se un’azienda è affidabile è molto importante.

Per effettuare tale ricerca, è possibile prendere una serie di accorgimenti. A tal proposito, molti non sanno che esistono i Report Azienda, vale a dire delle indagini accurate che ci danno modo di inquadrare un’impresa da ogni punto di vista. Nello specifico, si tratta di una verifica a 360 gradi, che va a presentarci una vasta gamma di informazioni, di tipo economico, legale, finanziario e così via.

Senza contare il fatto che con un’analisi ancor più dettagliata, si ha l’opportunità di andare a valutare tutto il suo storico, vale a dire l’andamento, a partire dalla data in cui hanno fondato l’azienda a quella attuale. Oppure, è possibile fare una verifica più recente (ad esempio inerente agli ultimi mesi), agli ultimi due o tre anni.

Proprio per tale motivo, esistono diversi tipi di report aziendali, noti come:

  • Base
  • Standard
  • Analitico

Tali verifiche possono essere effettuate sia presso gli sportelli della Camera di Commercio che in via telematica, sui siti web delle visure online. A seguire, vi presentiamo tutte le differenze che ci sono tra i vari report:

Report azienda base

Il report base è uno dei più richiesti, nel momento in cui si ha intenzione di leggere lo stato di un’azienda, a livello generico.

Al suo interno, possiamo trovare numerosi dati ufficiali che interessano non soltanto l’impresa da voi scelta, ma anche i soci e gli esponenti. Di conseguenza, l’indagine base si rivela utilissima se si avesse intenzione di instaurare una partnership.

Con un report azienda base, il richiedente può consultare le seguenti informazioni:

  • Alcuni dati presenti nella banca dati della Camera di Commercio
  • I nomi degli esponenti e degli amministratori
  • Gli eventuali protesti o qualsiasi tipo di evento negativo su impresa
  • L’elenco con i vari nomi dei soci
  • Informazioni anagrafiche sui dipendenti dell’azienda

Ma anche:

  • Il fatturato aziendale (in riferimento annuale)
  • Le varie procedure su impresa in corso
  • Tutti i possibili fallimenti (che si sono verificati di recente)
  • Una serie di caratteristiche finanziarie ed economiche
  • Il rating di affidabilità

Report azienda standard

Ma se si cerca un indagine ancor più accurata, allora il richiedente può optare benissimo per un report standard. A differenza di quello base, esso risulta essere più dettagliato. Infatti, oltre ai dati sopracitati, ci dà modo di scoprire:

  • I bilanci dell’azienda (degli ultimi due anni)
  • Gli interessi degli amministratori
  • Le sedi e gli immobili
  • Le cariche aggiornate

Come potete ben intuire, il report standard si rivela molto utile nel momento in cui si vuole conoscere la serietà di un’azienda. Infatti, ci dà modo di effettuare anche un’analisi di bilancio ben precisa (che interessa almeno le ultime 24 mensilità).

Report azienda analitico

Infine, per una ricerca ancor più dettagliata da ogni prospettiva, si può chiedere un report analitico.

Questo è ancor più preciso del report base e del report standard, in quanto garantisce un’indagine integrale, dal punto di vista economico, legale e finanziario.

Nello specifico, esso mostra i dati del fatturato, gli esponenti, i soci, gli amministratori e i bilanci riguardanti le ultime 36 mensilità. Insomma, uno strumento perfetto, per capire quanto sia solida un’azienda e fare una previsione sul suo andamento a breve.

Report aziendali dove farli

Ma a questo punto sorge spontanea la domanda: dove si possono visualizzare i report aziendali?

Come vi abbiamo già accennato in precedenza, di solito, il titolare di un’azienda dovrebbe risultare registrato nelle banche dati di impresa Italia. Pertanto, basta recarsi presso una Camera di Commercio e inviare una domanda. Sarà poi l’ente stesso a occuparsi della verifica e ad inviarvi un responso.

Ma se non avete alcuna intenzione di perdere tempo facendo lunghe file agli sportelli fisici, allora sappiate che sarà sufficiente effettuare una visura online.

Ci sono infatti vari siti web che consentono di indagare sulle imprese, in maniera facile e veloce. Con pochi e semplici click, potrete scegliere tra report base, report standard e report analitico. Ovviamente, vi saranno chiesti alcuni dati (ad esempio anagrafici, la partita IVA, il codice fiscale e così via), per una questione di sicurezza.

Una volta che compilate il form, la vostra procedura in via telematica si può definire conclusa. Spetterà poi al sito delle visure informarvi del responso, ovvero via email. I tempi di consegna e i costi della visura aziendale variano a seconda dell’indagine richiesta ma state pur certi che non ci vorrà molto: in alcuni casi, si parla anche di poche ore.

Grazie a questo tipo di burocrazia semplificata, riuscirete a capire se un’azienda è affidabile attraverso pochi step ma soprattutto stando comodamente da casa propria.