DSO formula: ecco come calcolarlo e che cos’è

2367

Il Days Sales Outstanding, noto con il semplice acronimo DSO, è un indicatore che non è noto a molti, ma è comunque importante per gestire i flussi di cassa. Ma come funziona? E come viene calcolato?

Che cos’è

Il DSO è, in pratica, il tempo medio di pagamento per le fatture commerciali, ed è un indicatore essenziale, soprattutto per chi usa spesso il credito commerciale, in quanto permette di valutare la capacità di ricevere dei pagamenti in tempo. E’ bene anche distinguerlo dal DPO, ovvero il Days Payable Outstanding, un altro indicatore che è speculare ad esso e permette di calcolare i giorno che in media si impiegano a pagare le proprie fatture.

E’ grazie al DSO che si può capire l’andamento di un’attività, in quanto può convertire i crediti commerciali e gli permette di entrare in cassa, e far capire quanti questi variano nel corso dell’anno. Esso si può migliorare negoziando termini di pagamento migliori, gestire meglio la contabilità inerente ai clienti e rafforzare il processo per fatturare.

Come calcolarlo

Il calcolo del DSO non è difficile, frazionando i crediti al netto dell’IVA al fatturato e moltiplicando per 365, ovvero il numero di giorni presenti nell’anno.

Tale calcolo può essere anche di tipo avanzato, se si vuole separare il DSO contrattuale, ovvero la dilazione media concessa al cliente, a quello scaduto, ossia i giorni di ritorni medi previsti in un contratto per le scadenze, entro il quale il cliente deve pagare. In caso di DSO contrattuale è importante calcolare il fatturato medio giornaliero e dividere i crediti non scaduti per le vendite medie giornaliere.