Modello F35: cos’è? è possibile scaricarlo online? Come compilarlo?

985

Per il contribuente italiano non è sempre facile orientarsi tra i tanti adempimenti fiscali ed i vari moduli di pagamento che deve utilizzare. Tra questi, il modello F24 è sicuramente il più famoso, ma di certo non è l’unico. In alcuni casi sarà necessario ricorrere all’utilizzo del modello F35: scopriamo cos’è, quando va utilizzato, come si compila e dove si può trovare online e offline.

Cos’è e quando si usa il modello F35

Innanzi tutto bisogna dire che il modello F35 è un bollettino postale che può essere utilizzato in due casi: quando si deve pagare in ritardo una cartella esattoriale oppure quando (dopo aver ottenuto l’autorizzazione dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione a procedere in questo modo) si effettua un pagamento rateale o parziale dell’importo che è stato addebitato in una cartella esattoriale. La copia cartacea del modello si può trovare sia presso gli uffici dell’ex Equitalia (oggi Agenzia delle Entrate Riscossione) che presso gli uffici postali. Navigando in rete è possibile trovare diversi siti che permettono di scaricarlo online, sia in versione PDF (quindi da stampare e compilare a mano) che in versione editabile (ovvero compilabile al computer per poterlo stampare già pronto).

Come compilare il modello ed effettuare il pagamento

Esattamente come tutti gli altri bollettini postali, il modello F35 è diviso in due sezioni in cui dovranno essere inseriti esattamente gli stessi dati. Nella parte alta delle due sezioni bisogna inserire il numero di conto corrente su cui si deve effettuare il versamento (il numero viene indicato in ogni cartella) e l’importo da pagare espresso in numeri. Nella riga sotto bisogna riportare l’importo scritto in lettere, poi ci sono gli spazi denominati “Intestato a” e “Concessione di”, dove vanno riportate le informazioni indicate nella cartella. Nello spazio “Eseguito da” il contribuente deve inserire il proprio nome e cognome, la propria ragione sociale, il comune di domicilio fiscale, la via ed il numero civico.

Negli spazi sottostanti si devono riportare il codice fiscale del contribuente ed il numero identificativo della cartella. Nel caso in cui si stia effettuando un pagamento rateale bisognerà compilare anche gli spazi relativi al numero progressivo della rata ed ai relativi importi (in ogni modello è possibile inserire un massimo di tre rate. Se se ne pagano di più si dovrà utilizzare un altro modello). Se si devono pagare anche dei diritti di notifica delle cartelle bisognerà compilare anche lo spazio “Compenso di riscossione”. Una volta compilato il modello F35 è possibile effettuare il pagamento presso qualsiasi ufficio potale oppure presso gli sportelli dell’Agente della Riscossione che ha inviato la cartella, presso gli sportelli automatici abilitati, presso i tabaccai convenzionati o tramite il servizio online disponibile sul sito entrateriscossione.it.