Investimenti a tasso zero: quali convengono?

49

Se ti stai domandando quali sono gli investimenti più efficaci a tasso zero, questo è l’articolo che fa giusto al caso tuo! Qui troverai moltissime informazioni a proposito di quali sono gli investimenti migliori e più convenienti, consigli sull’investimento in beni reali, punti a favore e rischi di tali investimenti. Cosa aspetti? Continua a leggere per saperne di più! 

Cos’è il tasso zero?

Sentiamo sempre più spesso parlare di tasso zero, ma siamo sicuri di sapere di cosa stiamo parlando? Il tasso zero si riferisce ad un prestito al consumo in cui il valore del tasso annuo nominale è di valore a zero. Questo significa che il soggetto che beneficia del finanziamento non dovrà versare interessi aggiunti a colui che finanzia, ma solo il denaro pari al quello ricevuto mediante il prestito. Il tasso zero è un vero e proprio strumento promozionale, poiché favorisce gli acquisti di beni.

Dove investire a tasso zero?

Sempre più persone di domandano dove sia meglio investire con il tasso zero, domanda a cui non è facile rispondere. Infatti, sono molti gli aspetti da prendere in considerazione e che influenzano in maniera positiva o negativa questa scelta. Molte emissioni in euro o in dollari hanno tassi d’interesse a zero o anche negativi, ma è bene sapere che ciò non vale per tutte le valute e mittenti. Questo ci porterà a dover analizzare in profondità il mercato al fine di visualizzare per esempio la presenza di obbligazioni da prendere in esame per un investimento.

Per esempio, prendendo in considerazione il dollaro che ha raggiunto l’attuale rapporto di cambio contro l’euro   , se vivessimo in area euro ci converrebbe tenere la nostra valuta, poiché diventerebbe altamente rischioso andare a puntare ulteriormente sulla debolezza dell’euro. Sono molteplici i fattori da tenere sotto controllo e da studiare, molte sono le attività che ti permetteranno di investire in modo sicuro, ecco di seguito alcune di queste:

  •  operare sul Forex
  • operare sulle monete digitali, ad esempio il bitcoin

Per investire al meglio, dovrai essere capace di diversificare, facendo attenzione al valore dell’investimento destinata ai beni reali, eventuali mutui ed eventuali rialzi dei tassi d’interesse. Nel caso in cui non avessi tempo o le conoscenze per svolgere queste indagini e per utilizzare gli strumenti appositi, ti converrà chiedere il parere di un esperto.

Investitori istituzionali e beni reali

Gli investitori istituzionali stanno incrementando gli investimenti in beni reali, e sembra che per i prossimi mesi il trend sarà mantenuto. I settori di maggior interesse sono quello immobiliare e quello delle aziende con elevata potenzialità di crescita. Basta pensare agli investimenti che stanno effettuando i fondi di investimento in una città come Milano o su aziende e banche. Fondamentale è comprare beni reali a prezzi interessanti, possibilmente in modo da mantenere ed incrementare nel futuro il valore del proprio patrimonio. Oggi l’inflazione è bassa, ma le previsioni indicherebbero un possibile rialzo, lo stesso vale per i tassi di interesse. Pertanto gli investimenti immobiliari, visti i prezzi interessanti, sono da tenere in considerazione, anche perché nel caso in cui fosse necessario un prestito, attualmente è il  momento ideale per richiedere un mutuo immobiliare visti i tassi zero. Ovviamente, ci sono anche molte altre aree d’investimento: molto gettonata dagli investitori è l’area delle delle commodity e quella dei metalli preziosi, con particolare interesse dell’ oro. Si sta anche rivelando sempre più proficuo il mondo dell’arte e del collezionismo, che risultano quindi essere ottimi esempi di investimenti. Si può poi investire in aree più tradizionali e di confort, come per esempio l’area finanziaria, acquistando e vendendo  azioni, e i fondi comuni d’investimento, che per investire in beni reali.