CabelPay: ecco cosa c’è da sapere su questa carta di debito e come richiederla

209

La CabelPay è una carta prepagata, o di debito, emessa da BCC e aderente al circuito Mastercard. È semplice da richiedere, è sufficiente avere più di 18 anni ed essere residenti in Italia. Ovviamente, trattandosi di una carta di debito, non è collegata a nessun conto corrente, anzi, nella maggior parte dei casi, chi ne fa richiesta è proprio per evitare di aprire un conto.

La carta CabelPay, associata a un codice IBAN, permetterà di: effettuare e ricevere bonifici, pagare bollette e canone Rai, accreditare stipendio e pensione, effettuare ricariche telefoniche. Vediamo insieme qualcosa in più sulle caratteristiche di questa carta e come fare per richiederla.

CabelPay come richiederla

Come già accennato, CabelPay è una carta di debito, aderente al circuito Mastercard. Si tratta di uno strumento facile, comodo e veloce, che permette al cliente di avere a disposizione una carta, ricaricabile e con la quale poter effettuare diverse operazioni, senza dover necessariamente possedere un conto corrente. È sufficiente avere più di 18 anni ed essere residenti in Italia. Fare la richiesta non è difficile, è possibile effettuare tutto online. Bastano pochi click ed ecco che la richiesta si avvia, poi ovviamente dovrà essere supervisionata dalla banca e, proprio li dovrà avvenire la conclusione della pratica. Per attivare la carta bisognerà, infatti, procedere con l’identificazione e dopo aver effettuato la prima ricarica, minimo di 50€, si potrà iniziare a usufruire dei servizi offerti. Le ricariche della carta si effettuano presso uno sportello fisico o online, usando il Servizio Mito Home Banking.

CabelPay caratteristiche

La carta CabelPay, grazie al codice IBAN associato, permette di poter utilizzare una serie di servizi, simili a quelli di un conto corrente base. Grazie alla funzione contactless, sarà possibile effettuare pagamenti solo avvicinando la carta all’apparecchio POS abilitato, quindi senza dover ogni volta inserire la carta e digitare il PIN. Però attenzione, perchè la tecnologia contactless si può applicare solo per spese che non superino i 25€. Ricordiamo che, con la carta CabelPay, è possibile effettuare e ricevere bonifici, pagare bollette e canone Rai, accreditare stipendio e pensione, effettuare ricariche telefoniche. 

Caratteristiche limiti e rischi

Come ogni carta, anche in questo caso sono previsti dei limiti e dei rischi in cui si può intercorrere. Vediamone insieme alcuni.

Limiti:

  • Saldo max illimitato;
  • La validità della carta è di 5 anni;
  • Il massimale di prelievo dei soldi contanti presso gli sportelli ATM è di 250€, sia in Italia che all’estero;
  • Non è possibile prelevare più di 1500€ al mese;
  • In caso di soggiorno all’estero, ma anche in Italia, il pagamento all’interno di attività commerciali non deve superare i 3000€;
  • Il massimale mensile sui pagamenti è fissato a 3.000 €;
  • I pagamenti online hanno un importo massimo di 3.000 €;
  • Effettuando un bonifico online non si possono superare i 15.000 €.

Rischi:

  • Smarrimento del codice PIN;
  • Furto della carta;
  • Perdita dei codici identificativi del conto online.

CabelPay chiusura conto

Nel caso in cui il titolare del conto decidesse di non voler più continuare con l’utilizzo della carta, è possibile recedere il contratto in ogni momento. Il titolare del conto non avrà alcuna penale da pagare e non sono previste spese per la chiusura del conto. Sarà sufficiente preparare una comunicazione scritta e recarsi presso la banca per restituire la carta annullata, così come ogni altro accessorio avuto in dotazione collegato alla carta. Se non risultano inadempienze, entro 10 giorni dalla comunicazione la carta risulterà annullata e il contratto chiuso.