Azioni Telecom: come investire? Dove trovare gli indici?

111

La Telecom è una delle più note aziende italiane, ma quanto conviene investire nelle sue azioni? Dove trovare i suoi indici? E come si possono acquistare queste azioni?

L’azienda

La Telecom Italia è un’azienda di telecomunicazioni, che offre vari servizi di telefonia, da quella fissa a quella mobile, da internet alla televisione via cavo. Ufficialmente, la sua fondazione è datata al 1994, ma la sua storia può iniziare già dal 1925, quando Mussolini e il suo governo formarono cinque gestori telefonici per tutto il territorio italiano, che poi si unirono, negli anni Sessanta, in un’unica società, ovvero la SIP (Società Italiana per l’Esercizio telefonico). Negli anni Ottanta, questa subì un riassetto, e nel 1994 nacque la Telecom, in un atto di fusione con la SIP e altre aziende telefoniche.

Nel corso degli anni, la Telecom subì varie modifiche, scandali e passaggi di proprietà. Nel 2006, essa si suddivise in quattro distinti settori, ovvero: la Telecom Italia, per la telefonia fissa, Telecom Italia Mobile, per la telefonia mobile, Telecom Italia Net, per internet e media, e Telecom Italia Rete, in riferimento alla rete telefonica. Attualmente, in base a dei dati risalenti al 2019, il fatturato dell’azienda è di 17,97 miliardi di euro, per un utile netto di 1,2 miliardi.

Le azioni

Secondo i dati registrati nel 2019, il maggiore azionista dell’azienda è la società francese Vivendi, in possesso del 23,94 % di azioni, seguita dalla Cassa Depositi e Prestiti (Italia), dall’imprenditore statunitense Singer Paul Elliot, e da altri investitori sia italiani che stranieri.

Le azioni di questa società sono quotate dal 2003, presso la Borsa Italiana, quando la Olivetti incorporò Telecom Italia, assumendone la denominazione sociale. Il suo massimo storico, l’azienda lo raggiunge nel 2003, a tre euro, mentre il suo minimo lo ha toccato nel 2019, con 0,446 euro.

Sul sito ufficiale della TIM, entrando nella sezione dedicata agli investitori, si trova un’area dedicata del tutto alle azioni, su cui si può rimanere aggiornati sul capitale sociale, i dividendi, gli investitori individuali, la relazione annuale sul bilancio, etc. Gli indici delle azioni si possono trovare, invece, sul sito ufficiale della Borsa Italiana. Secondo i dati riportati da quest’ultimo, aggiornati al 27 luglio 2020, questo indice è arrivato allo 0,3741, in uno stato denominato “negazione continua”.

Esse si possono acquistare tramite dei Broker sicuri, anche tramite trading online, che possono aiutare a capire se conviene acquistarle oppure no, a seconda del momento in cui si decide di investire. La Tim è comunque un’azienda solida, che vende le sue azioni tramite CFD.